Main Page Sitemap

Come potare una siepe di cipressi




come potare una siepe di cipressi

Potare le siepi non è così facile come possa sembrare Non bastano forbicioni e buona volontà.
Sono le siepi più belle, e vivacizzano angoli sterili dei nostri giardini.Un suggerimento per chi abita in una villetta a tagliare sim microsim wind schiera: accordatevi con i vostri vicini in modo da sfruttare un lato comune della siepe di confine.Al massimo lo si osserva, avvolto nella nebbia, o coperto dalla neve.Bagnate spesso il terreno e potatela regolarmente durante i mesi più caldi, inoltre, qualche pezzo di corteccia umida nel terreno può essere utile per un corretto sviluppo.Facciamo entrare a far parte del progetto del giardino anche la nostra siepe.Prima di tutto dovete scegliere il tipo di siepe che più si adatta al vostro giardino, infatti varia anche il periodo di innesto, aprile o settembre per un sempreverde, altri mesi per altri tipi di siepe.Stiamo attentissimi a non esagerare con la distribuzione: gli eccessi sono all'ordine del giorno.I segreti delle piante DA siepe.Circostanza piuttosto frequente nei giardini delle case in costruzione, nei quali gli scavi dei cantieri, i passaggi frequenti di ruspe e gru, e i riporti di terra sterile presa da scavi profondi, contribuiscono alla formazione di una suola di compattamento.
La distanza tra le piantine deve essere di circa.
Fin qui i sempreverdi, anche se talvolta vengono utilizzati càrpini ( Carpinus betulus ) e faggi ( Fagus sylvatica per la loro caratteristica di conservare a lungo le foglie secche sui rami.
In tal caso le siepi diventano vere e proprie "quinte e possono celarci interi chilometri di territorio:col risultato di spingere a cercare cosa ci sia al termine del muro verde.Nel caso delle siepi, inoltre, questi problemi vengono accentuati dalla presenza di basamenti in cemento dei muretti di confine, che sono ulteriore ostacolo al deflusso delle acque.Protezione e ornamento, un' altra funzione che si è data alla siepe è quella di frangivento: vi sono piante molto adatte per tale utilizzo, come ad esempio:, cupressus sempervirens (cipresso), taxus baccata (tasso), laurus nobilis (alloro).Comporta inoltre negli anni un discreto onere manutentivo, con almeno due tagli annui.Ricordo, ad esempio, particolari essenze che avevo pensato, nell' ambito di un progetto di riqualificazione floro-faunistica di una cava nei pressi di Milano, scegliendo specie idonee come fornitrici di cibo per gli uccelli, e quindi meritevoli di inserimento come attrattiva faunistica: agrifoglio (Ilex aquifolium olivello.I rami vuoti rimasti si riempiranno presto di foglie nuove.Non date la colpa sempre al fornitore.



Non potete immaginare quanto comuni siano questi problemi che"dianamente ci troviamo ad affrontare nella pratica del nostro lavoro!
Tuttavia tende a portare via molto spazio al giardino (anche 1-2 m dal confine dopo pochi anni e non va quindi consigliato in giardini troppo piccoli.
Se la forma non è regolare, aiutatevi con paletti di bambù.

[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap